SERVIZI del Gruppo Bianalisi

Covid-19: Diagnosi e tracciamento


Presso i Centri Bianalisi si effettuano Tamponi Molecolari, Tamponi Antigenici rapidi e Test Sierologici utili a rilevare l’infezione da Covid-19.

I test di laboratorio sono un pilastro fondamentale nel contrasto a Covid-19. Il punto di partenza è la capacità di individuare chi è positivo al virus. 

- Il Tampone Molecolare rappresenta ad oggi l'esame principale e il più affidabile per stabilire la presenza del virus. Il test si fonda sulla ricerca dei frammenti del materiale genetico di cui è composto il virus. Il materiale biologico che viene analizzato proviene dalle cavità nasali della persona che si sospetta essere positiva al virus. La presenza di questi frammenti indica l'avvenuto contatto con il virus e dunque la positività. I referti dei Tamponi Molecolari vengono emessi entro 24 ore nelle strutture della regione Lombardia e entro 36 ore in quelle del Veneto, dell'Emilia Romagna e della Liguria.

- I Test Sierologici rilevano la presenza degli anticorpi diretti contro Sars-Cov-2. L'eventuale loro presenza indica che la persona è stata in contatto con il virus. In particolare ciò che viene valutata è la presenza delle IgM e delle IgG. Le prime vengono prodotte dopo l'entrata in contatto con il virus, le seconde indicano che si è instaurata una memoria -almeno temporanea- e che quindi l'infezione è avvenuta da diverso tempo. A differenza dei tamponi molecolari, che fotografano la situazione in tempo reale, i test sierologici forniscono in linea di massima il "film" dell'infezione. Particolarmente indicati per conoscere la diffusione del virus nella popolazione, sono poco utili per stabilire se c'è un'infezione in atto. I test sierologici si dividono in sierologici qualitativi (con una goccia di sangue ci dicono la presenza o meno degli anticorpi) e quantitativi (con un prelievo viene valutata, oltre la presenza, il livello di anticorpi prodotti).

- Il Tampone Antigenico rapido ricerca la presenza di proteine virali in grado di legarsi ad anticorpi. La positività o meno è come una sorta di segnale on-off. Effettuabile su un campione prelevato tramite tampone o attraverso la saliva, il risultato è pressochè immediato.

- Il Test Covid-19 e Influenza A/B combo test si basa su un tampone naso-faringeo ed è in grado di discriminare fra il virus dell’influenza (di tipo A o B) e il Coronavirus Sars-Cov-2. Si tratta di un tampone rapido, più veloce di quello molecolare e si basa sulla ricerca degli antigeni ( le proteine) dei virus. Consente il rilievo dei virus in massimo 15 minuti dopo soltanto 24/48 ore dall’aver contratto l’infezione. Al tempo stesso si potrà conoscere se il paziente ha contratto soltanto l’influenza di tipo A o B.



Scegli il servizio e trova il CENTRO BIANALISI più vicino

Trova La tua Prestazione

ULTIMI ARTICOLI DEL BLOG

Resta aggiornato sulle ultime notizie in ambito Sanitario e Scientifico!

17 gen 2020
Redazione Laboratorio Analisi Dott. Cerra
check-up-tiroideo
Check-up tiroideo

Sempre più persone soffrono di disturbi legati alla tiroide, un'importante ghiandola coinvolta nella regolazione del metabolismo basale e in numerosi importanti processi. Dal suo malfunzionamento possono derivare sintomi a carico di diversi organi, ecco perchè è importante effettuare dei controlli frequenti.

Leggi Articolo
17 gen 2020
Redazione Laboratorio Analisi Dott. Cerra
controlla-limmunita-del-tuo-bambino
Controlla l'immunità del tuo bambino

Stando al decreto legge sulla Prevenzione Vaccinale solo i bambini già vaccinati o naturalmente immunizzati dalla stessa malattia (ovvero che l'hanno già contratta) sono esonerati dall'obbligo di vaccinazione. Presso il laboratorio ANALISI CERRA potrai effettuare tutti gli esami necessari per conoscere lo stato immunitario del tuo bambino! Per info non esitate a contattarci.

Leggi Articolo
17 gen 2020
Redazione Laboratorio Analisi Dott. Cerra srl
prevenzione-un-semplice-e-rapido-emocromo
Prevenzione: un semplice e rapido emocromo

Le piastrine sono i più piccoli elementi figurati del nostro sangue e rivestono un ruolo fondamentale nella coagulazione; queste cellule, infatti, aggregandosi sono in grado di bloccare le emorragie. Le piastrine si attivano soltanto in risposta a stimoli ben precisi; se avvenisse il contrario, se cioè si aggregassero quando le circostanze non lo richiedono, o se, al contrario, non si attivassero al momento in cui il loro intervento è richiesto, si avrebbero conseguenze molto severe per l’organismo. La conta delle piastrine nel sangue è molto utile per diagnosticare diversi disturbi, non solo del midollo osseo, fegato, coaugulazione, ma anche in caso di tumore, artrite e infezioni di diverso tipo.Un check-up periodico, con un semplice e rapido emocromo, è il modo migliore per prevenire o intervenire tempestivamente in serie patologie. Vi aspettiamo.

Leggi Articolo
17 gen 2020
Redazione Medical Center
nuove-apparecchiature-walker-view-e-iso-free
Nuove apparecchiature Walker View e Iso-Free

Medical Center si è recentemente dotato di nuove e sofisticate attrezzature con cui è possibile valutare lo stato e la forma fisica ed eseguire allenamento e recupero funzionale personalizzato. WALKER VIEW Un tapis roulant computerizzato ad alta tecnologia in grado di valutare contemporaneamente ed in tempo reale sia una analisi del passo che del movimento  di tutti i segmenti del corpo. Permette, con un avanzato  sistema di sensori,  telecamere e monitor ad alta risoluzione,  di eseguire  esami  e tests posturali e di movimento specifici  ed allo stesso tempo  di trattare direttamente la Persona correggendo in tempo reale l’assetto posturale in fase dinamica e di movimento, in più valutando di continuo questi parametri  e la eventuale  correzione che viene visivamente trasmessa  dal monitor all’Utente. Dispone di specifici programmi di allenamento che possono essere eseguiti  immergendo la Persona in  una realtà virtuale trasmessa dal monitor  in base all’attività sportiva prescelta. Indicato sia nella riabilitazione e recupero funzionale che nell’allenamento sportivo. ISO-FREE Un apparecchio innovativo che attraverso un sofisticato sistema di rilevamento con telecamere e sensori permette di riconoscere i movimenti della Persona  ed il Suo equilibrio posturale sia statico che dinamico. E’ in grado di eseguire importanti tests modulari specifici per valutazione dell’atteggiamento posturale, statico e dinamico, e tests addizionali per l’analisi del salto e della velocità di reazione specifica nei diversi sport. Fornisce modelli di  riabilitazione, training ed allenamento personalizzabili, con controllo e correzione  del movimento immediatamente  percepiti dalla Persona con visione diretta al monitor, ed anche in questo caso sono  disponibili  specifici programmi di allenamento che possono essere eseguiti  una realtà virtuale trasmessa dal monitor  secondo l’attività sportiva prescelta. E’ estremamente utile in riabilitazione, nel recupero funzionale e nell’allenamento sportivo.

Leggi Articolo
17 gen 2020
Redazione Medica Center
corso-di-pilates-terapeutico
Corso di Pilates Terapeutico

Dal mese di febbraio presso la nostra struttura è attivo un corso di Pilates Terapeutico, una tecnica riabilitativa che, sotto la guida del terapista, insegna a riconoscere e modificare i movimenti, le tensioni e le posizioni scorrette così da raggiungere e mantenere lo stato di benessere e di consapevolezza del proprio corpo.

Leggi Articolo
17 gen 2020
Leila Codecasa (Corriere della Sera)
ricreata-la-palpebra-superiore-raro-intervento-a-vimercate
Ricreata la palpebra superiore: raro intervento a Vimercate

Quando è arrivata in ospedale a Vimercate, è entrata nello studio e ha detto al dottore: «Non ne posso più. Per favore faccia qualcosa lei per il mio occhio». Spiega il dottor Natale Di Giacomo, responsabile del settore Oculoplastica: «Aveva un tumore “a cavolfiore” alla palpebra superiore sinistra che la deturpava. Arrivava dal centro Italia, una signora di sessant’anni combattiva ma ormai disperata, mi disse che aveva girato vari ospedali e tutti le avevano risposto che non c’era nulla da fare. O tenere il tumore, con il rischio di metastasi, o provare ad intervenire ma compromettendo l’occhio. Io le ho chiesto carta bianca per operarla». La paziente ha accettato. Intervento complesso La paziente aveva un tumore che rischiava di attaccare il cervello, ma l’asportazione poteva comportare la perdita dell’occhio: impiegata una tecnica all’avanguardia «Abbiamo optato per un tipo di intervento molto complesso ed effettuato rarissimamente in Italia: in parole molto semplici io e la mia equipe – ha spiegato Di Giacomo – abbiamo deciso di asportare completamente la palpebra superiore, di traslare quella inferiore in alto e di utilizzare il tessuto della guancia come palpebra inferiore, salvando almeno una rima palpebrale». La nuova palpebra Due gli interventi: nel primo l’occhio è stato completamente chiuso asportando la palpebra malata, nel secondo, a distanza di circa un mese, la palpebra che nel frattempo si era «stabilizzata» nella sua nuova condizione è stata tagliata a metà creando così due palpebre, inferiore e superiore. «Nel giro di ventiquattr’ore la paziente muoveva la palpebra – ha rivelato il medico —. L’ho rivista pochi giorni fa e sta bene». Di Giacomo si è formato in Spagna ed è specializzato in interventi di questo tipo: «Hanno indirizzato qui la paziente perché sanno che ho questa specializzazione, ma si tratta di un caso raro: io stesso ho usato questa tecnica due sole volte nel corso della mia carriera».

Leggi Articolo